Sport Vision Training

Sport e allenamento visivo. In che modo si collegano?

Molti sport richiedono la capacità di eseguire un gesto motorio predeterminato in un preciso lasso di tempo.

Spesso, non è solo l'esecuzione corretta del gesto a determinarne il risultato, bensì l'attimo corretto in cui viene eseguito.

Da questa premessa nasce negli anni '80, dal lavoro di alcuni Optometristi statunitensi, l'idea di allenare le abilità visive per potenziare le prestazione atletiche: lo Sport Vision Training.

Sembra una forzatura ma le neuroscienze ci confermano che l'80% delle informazioni che arrivano al nostro cervello provengono dalla vista.

Per eseguire un qualsiasi gesto tecnico è necessaria una complessa elaborazione da parte del Sistema Nervoso Centrale: infatti le informazioni provenienti dai nostri organi di senso, come vista, udito e tatto, vengono integrate contemporaneamente per indicare al soggetto la posizione del corpo nello spazio.

A questo punto il nostro cervello recupera alcune informazioni depositate nella nostra memoria e decide quale movimento tecnico eseguire attivando l'apparato muscolo-scheletrico.

Allenare la capacità elaborativa del nostro cervello è possibile ed è fondamentale per qualsiasi atleta.

Ma una buona capacità visiva non basta per migliorare nello sport, dev'essere sostenuta da buone qualità coordinative, sia generali che specifiche!

Mediante il Vision Training è possibile ottimizzare queste capacità diminuendo il tempo di ideazione motoria, ovvero il tempo in cui il pensiero si trasforma in movimento.

Qual è la differenza tra vista e visione?

La vista è un senso innato che dipende dalla salute del proprio apparato oculare, ma la visione è il processo che dà significato a ciò che si vede.

La visione viene allenata allo stesso modo in ogni Sport?

Le abilità visive coinvolte in un gesto tecnico, o motorio specifico, sono diverse in base alla disciplina in cui ci troviamo, perché in ognuna di esse sono presenti richieste molto diverse.

Per questo motivo il training viene strutturato rispetto alle capacità coordinative e alle abilità visive richieste dalla competizione, rendendo così il lavoro altamente specifico per il proprio sport.

Cos'è quindi lo Sport Vision Training?

E' uno strumento che lavora su 3 aspetti del movimento e sulla loro integrazione: a livello sensoriale perchè coinvolge la visione ed altri organi di senso; a livello neurologico in quanto stimola la capacità di elaborazione del cervello; e in ultimo a livello motorio, perchè integra i due aspetti precedenti nell'esecuzione di un gesto motorio o tecnico.

Lo scopo è ottimizzare l'efficienza visuo-percettivo motoria dell'atleta per incrementarne le sue capacità prestative.