Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo aver approfondito l’efficacia nel basket, oggi andremo ad esplorare l’interessante legame che esiste tra sport vision training e calcio.

Come ho ricordato nell’articolo introduttivo sullo sport vision training, il termine visione implica sia la vista che la seguente elaborazione delle informazioni da parte del cervello.

Possedere l’abilità di elaborare un’informazione con la massima velocità permetterà all’atleta di poter raggiungere livelli di performance superiori. Andiamo ad approfondire l’argomento, con l’ausilio delle più complete ricerche scientifiche pubblicate in merito.

La visione negli sport di movimento

Il calcio, così come altri sport di movimento, prevede una continua elaborazione delle informazioni. Supponiamo che tu sia un calciatore: immagina di ricevere un passaggio da un compagno: cosa fare, dopo? Meglio un passaggio, o una conclusione a rete? Quali sono le variabili che ti fanno prendere una decisione piuttosto che un’altra?

E ancora, come fare a sapere se la decisione che hai preso sia meglio di un’altra? La risposta definitiva ovviamente non esiste, poiché l’esito dell’azione di gioco non dipende esclusivamente da te.

Ciò che però puoi fare, è allenare le tue capacità elaborative. Per questo, infatti, sport vision training e calcio sono due grandezze che possono andare d’accordo. Lascia che ti spieghi meglio.

Più velocemente sarai in grado di elaborare l’informazione, più avrai energie cognitive per prendere decisioni migliori, avvicinandoti al tuo massimo potenziale di performance.

Per ottimizzare al massimo le prestazioni psicofisiche, è necessario lavorare anche su altre grandezze che potrebbero fare la differenza, come per esempio la gestione di ansia e delle emozioni dell’atleta. La visione però rappresenta un punto fondamentale, una skill che è necessario allenare costantemente. Cosa dice la scienza, a riguardo?

Sport Vision Training e calcio: spunti dalla ricerca scientifica

Secondo uno studio pubblicato da P.J. Du Toit e colleghi nel 2009, le vision skills sarebbero fondamentali per gli atleti praticanti calcio, indipendentemente dalla posizione e dal ruolo. Per intenderci, che tu sia un difensore laterale (terzino, dicevano una volta), un centrocampista, o una punta centrale, potrai in ogni caso beneficiare delle abilità maturate durante uno sport vision training.

Secondo gli stessi studiosi, i calciatori allenanti le abilità di visione partirebbero in netto vantaggio rispetto a chi non le ha allenate, incrementando coordinazione visiva, concentrazione, anticipazione e molto altro.

Gli stessi interventi possono essere svolti con successo anche con atleti dilettanti o semi professionisti: i benefici sono i medesimi, indipendentemente dal livello competitivo.

Se vuoi approfondire lo sport vision training, puoi usufruire delle informazioni gratuite che metto a disposizione. Nel caso fossi particolarmente decisa/o a intraprendere un percorso, sarò lieto di supportarti. Qui ti lascio maggiori informazioni.

Oltre alle guide sul blog, approfondirò il costrutto dello sport vision traning nel basket e in altri sport anche su YouTube, dove affronto spesso argomenti legati al mental coaching sportivo e alla psicologia dello sport. Al prossimo contenuto!